DHARMA STORM

                                                                                                               Not an Abyss Prey

                                                                                                               Red Cat Promotion

                                                                                                               www.facebook.com/dharmastorm

 

 

Veramente, dopo l’ascolto ripetuto di questo nuovo lavoro dei Ladispolesi  Dharma Storm sono perplesso ,non tanto per quanto riguarda la musica che poteremmo considerarla di buona qualità  quello che mi lascia l’amaro in bocca è la qualità della registrazione che purtroppo non ci apprezzare pienamente le canzoni .

Infatti  soprattutto la batteria  pervia della registrazione non buona deficita  il computo totale del suono , in quanto risulta essere troppo chiuso e attufato ed il fatto che manchino le frequenze alte e che i piatti non si sentono quasi per nulla , non mi fa apprezzare il lavoro.Anche la voce inoltre risente di questo problema spesso si confonde con tutto il resto , in una fastidiosa cacofonia ,poi l’uso delle tastiere lo trovo assolutamente scolastico e parrocchiale .Detto questo la proposta della band sembra essere onesta e sincera, anche se  in alcune canzoni non mi sono piaciute per la scelta di inserire degli stacchetti vedi ad esempio “Immortal Crew “ dove ad  un certo punto della canzone è stato inserito uno stacchetto folk country che ho trovato alquanto spizzante ed inutile.

Il brano strumentale “Live toghter.. Die alone” poi potrebbe essere davvero il fiore all’occhiello del disco purtroppo il tutto viene compromesso dalla qualità del suono come già detto non dei migliori  .  In conclusione volgiamo sicuramente dare ai Dharma  una seconda occasione anche perché  la proposta musicale è sicuramente interessante e  limando e correggendo alcune cose potremmo avere una band in grado di dire la sua attualmente purtroppo non mi pare che ci siano molte possibilità

 

Stefano Bonelli 

 

01.  Immortal Crew

02.  Night of the burning skulls

03.  Blackout

04.  Trail of tears

05.  Across the line of time

06.  Emerged

07.  The Possessed One

08.  God is Gone

09.  Live toghter.. Die alone

10.  Jolly Roger

 

“Brandy" Marco De Angeli - vocals

"Mingo" Nicholas Terribili – drums

"Harry" Daniele Castagna - guitar

"Bois" Dario La Montagna – keyboards

 "Piece" Gianluca Lancianese - bass

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione