Gran Rivera Pensavo meglio/ pensavo peggio

Written by Super User on . Posted in Musica italiana

 

                                                                                                     Gran Rivera

                                                                                                     Pensavo meglio/ pensavo peggio

                                                                                                     This is Core Label

                                                                                                     www.facebook.com/granrivera

 

 

Oggi diamo no sguardo  sul panorama del pop-rock Milanese con il quartetto Gran Rivera, che nasce il 1° Gennaio 2012 ed esordisce sulla scena nel 2013 con l’album “Aventador”. Adesso Daniele (voce), Ottavio (basso), Giacomo (chitarra) e Claudio (batteria) ci stupiscono con il loro ultimo Ep, composto da due album, contenenti quattro traks l’uno. Si tratta di “PENSAVO MEGLIO”(uscinto il 16 settembre 2016) e di “PENSAVO PEGGIO ( uscito il 16 dicembre  2016)  editi da This is Core Label. Questi quattro ragazzi ci sorprendono con un rock pulito, energico e infiammante. L’album nel suo complesso rappresenta un compendio costruito intorno ad un viaggio introspettivo  di un percorso di crescista interiore, ravvisabile, a mio avviso nelle tracks n.4 “ uova sode”, che inizia con un riff di  chitarra e basso potenti che fanno da contorno alla voce mozzafiato di Daniele. L’altra track concernente questo viaggio introspettivo è anche la n. 7 “mai stati capaci”, dove il ritornello urla…” non mi riconosco più”, dove sembra ricordare l’adolescenza, come in un album di ricordi.

L’album è molto rock, ma presenta tracks che per testo ed armonia trasmettono nostalgia, citerei appunto la track n.1 “ mi hai lasciato al supermercato” e la stupenda track n.8 “ se qualcuno potesse chiamarmi un taxi”. l’album rappresenta certamente un masterpiece della scena rock italiano. Non mancano certo i riferimenti alla loro città Milano, infatti nella track n.2 “commozione in circonvallazione, i Gran Rivera ci regalano un fantastico dipinto musicale della città di Milano. La cosa che affascina di più di questa band e che ci rapisce, sta nel fatto che nella semplicità del loro rock ci sta tutto dentro, nostalgia, amore ,crescita, vita e voglia di fare. Il loro rock presenta sonorità pulite, genuine e cosa più importante sonorità originali, non copiate come succede nella maggior parte del pop rock italiano. Questa è una caratteristica che fa apprezzare doppiamente le capacità musicali dei Gran Rivera. Per concludere possiamo augurarci un prosperoso futuro Rock ‘n roll per questi grandi musicisti Milanesi, intanto aspettiamo con ansia il loro prossimo lavoro. 

DALYLAROCK. 

“Il rock non eliminerà i tuoi problemi. Ma ti permetterà di ballarci sopra.” 

                                                                        Pete Townshend

 

PENSAVO FOSSE MEGLIO:

01.  Mi hai lasciato al supermercato

02.  Commozione in circonvallazione

03.  In fondo al Naviglio non c’è niente

04.  Uova sode

 

PENSAVO FOSSE PEGGIO:

01. Se inizia a vent’anni  finisce

02. Luigi

03. Mai stati capaci

04. Se qualcuno potesse chiamarmi un taxi

 

DANIELE (voce)

OTTAVIO ( basso)

GIACOMO (chitarra)CLAUDIO (batteria)

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione