Sound Storm Vertigo

Written by Super User on . Posted in CD

 

                                                                                                                        Sound Storm

                                                                                                                        Vertigo

                                                                                                                        ROCKSHOTS RECORDS

                                                                                                                        www.powerofsoundstorm.com

 

 

Da Torino una band che sa davvero il fatto suo. Un Metal melodico che rivestito di una patina Sinfonica è invece molto Power, anche se dal lato sinfonico deve molto ai conterranei Rhapsody Of Fire. Per certi versi l’attitudine potrebbe essere riconducibile ai finlandesi Stratovarius per il modo con cui il Power viene spalmato di symphonic sound. In realtà, dal punto di vista dell’ispirazione finlandese, si avvicinano molto di più ai Sonata Arctica, soprattutto per le inflessioni vocali; altrimenti potremmo pensare di accostarli agli statunitensi Kamelot, per la forza espressiva più dura che i S.Storm posseggono rispetto ai Sonata.

Brani come la fluidamente tirata “DRAGONFLY”; l’incalzante “METAMORPHOSIS”, dai cori teatrali e l’energica “FORSAKEN”, sono canoniche PowerStyle songs, che però hanno il tiro e la raffinatezza della migliore rappresentativa del genere. “FORSAKEN” è sicuramente l’apice del lavoro, con la  sua relativamente più dura enfasi; rimane ottima song anche se al minuto 2 e 59 secondi la cantata soft usa più o meno la sequenza di note di “I was made for lovin’ you” dei Kiss. Il pathos è una impronta forte nell’impostazione emotiva delle loro composizioni, e ciò si accentua nelle parti morbide, come la ballata “ORIGINAL SIN”, perfettamente riuscita perché, pur ricalcando canoni già esistenti, è da ritenere ben studiata nella parte melodica, evitando la banalità. Ma anche in brani come la leggermente più scura “The Ocean” il pathos sa emergere. Persino una strumentale come “Spiral” riesce ad essere pregna di contenuto espressivo, e quando avviene nel mondo compositivo, è sempre da ritenere un attestato di superiorità d’autore. L’altra strumentale è meno significativa dal punto di vista rock-metal in quanto si stacca dal contesto esprimendo una musica sinfonica che suona come certe opere di stampo religioso, ma comunque molto evocativa e affascinante nella sua avvolgenza. Per ciò che riguarda la voce, la sua bellezza non è sinonimo di originalità stilistica, però è avvincente e sinuosa, e sa usare anche un simil-growl molto efficace, per esempio in “Gemini”. “The Last Breath”, brano per metà afflato arioso alla Queensryche, e per metà potente affondo power, conclude un album senza filler, dove tutto fila liscio e pieno di intensità artistica.

Chitarre serrate ma anche virtuosamente fraseggianti, pianoforte dal suono limpido (sfruttato nel migliore dei modi e ben presente in tutta l’opera) e sezione ritmica senza tentennamenti, inoltre il lirismo e l’espressività ricca di questo combo, riescono a creare una grande musica; il loro sound colpisce in modo diretto e mai in modo cerebrale, nemmeno quando sfocia nelle elaborazioni caratteristicamente Progressive (presenti nettamente sia in “Metamorphosis”, sia, in maniera più ampia, dentro “Forsaken”). Infatti, le azioni più veloci vengono spesso spezzate da inserti e ponti soffici, di rallentamento intrinsecamente prog, anche se l’anima è sempre Power. Tre soli album dal 2009, ma oggi la proposta è di altissima qualità. Degno album di stare tra quelli più importanti dell’impero metal melodico.

 

Roberto Sky Latini

 

01.Vertigo
02.The Dragonfly
03.Metamorphosis
04.Forsaken
05.Original Sin
06.The Ocean
07.Spiral
08.Gemini
09.Alice
10.The Last Breath

 

Fabio Privitera – vocals

Valerio Sbriglione – guitars

Sascha Blackice - guitars

Elena Crolle – keyboards

Massimiliano Flak – bass

Alessandro Blissa - drums

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione