Dedo  

                                                                                                                  Cuore Elettroacustico

                                                                                                                  Believe

                                                                                                                  www.facebook.com/massimo.dedo

 

 

 

Nuovo lavoro per questo  artista che embleticamente si fa chiamare Dedo “quasi fosse un errore  di scrittura (ci fa pensare ad esempio a dado). A parte questo particolare scaturito esclusivamente dalla mia mente  malata,il disco in questione si presta a varie interpretazione dovuto  al fatto che ci troviamo di fronte  ad una miscellanea  di visione e  misture auditive diverse tra loro che rendono il disco assai vario e duttile all’ascolto cosa che non mi dispiace affatto e  che senza dubbio  consegna all’ autore di tale lavoro un ponto a favore .Dal titolo del disco deduciamo che come personaggio non  sia del tutto normale il nostro tipo e per il fatto che intitoli un suo lavoro “Cuore elettroacustico “, si capisce che almeno musicalmente viva attaccato una macchina e se date un occhiata alla copertina ve  ne renderete conto da voi.

Da quando ho deciso di scrivere anche di musica italiana, mi sono accorto che va  molto di moda il genere di gruppi da 1° Maggio e la cosa  mi infastidisce  oltremodo perché  appunto ormai questo genere diciamo così ,ha già un suo target ben preciso e circostanziato dove musicalmente le atmosfere principalmente ska e reagge che a me piacciano per niente per inciso, hanno lo scopo quello di far muovere i tanti culi che affollano Piazza San Giovanni quel giorno .

Dedo  in questo disco prova  a distaccarsi da tutto ciò ed anche se in realtà al’interno del disco troviamo questo genere di canzoni ,come ad esempio “Taggami il nervo dell'amore”che vede anche la partecipazione di Max Gazzè si rivela però assolutamente simpatica e divertente ed smaccatamente ironica Cuore… apre le danze con una canzone  “Attendi un po’” che quando l’ho sentita la prima volta  forse per via delle sue atmosfere elettroniche  mi ha fatto venire in mente “fade to grey” dei Visage quindi atmosfere vintage  che vanno tanto di moda .

Il disco  quindi come detto è vario e a volte divertente ma anche riflessivo e romantico e questo devo dire che mi piace molto. Però pure  se il pezzo  è strumentale a mio avviso il picco vero e proprio lo si raggiunge con il pezzo di chiusura ovvero il ballo del maiale ingrifato  dove al termine si può ascoltare il grugnito ESILARANTE !!!!! direbbe qualcuno .tra l’altro oltre a Max gazzè il disco ospita un artista di d’eccezione  che risponde al nome di Faso di Elio e le storie tese che partecipa con la canzone “Piango alla tv”  .Concludendo questa recensione possiamo dire che il disco ha un minimo comune  denominatore  de è il divertimento  per cui se ne avete voglia “Cuore elettroacustico non mancherà di farvi muovere allo scopo che senza ombra di dubbio raggiungerete.

 

Stefano Bonelli

 

 

01.  Attendi solo un po'         

02.  Dicono     

03.  Inverno maledetto           

04.  Taggami il nervo dell'amore (feat. Max gazzè)  

05.  Non è difficile     

06.  Ti manci 'u quagghiu       

07.  Piango alla tv (feat. Faso)

08.  Euro da mare

09.  Il ballo del maiale ingrifato         

 

 

1. ATTENDI SOLO UN PO’

(Massimo De Domenico)

Dedo: Voce, fiati e tastiere

Puccio Panettieri: Batteria 

Massimo D’Arrigo: Chitarre elettriche

 

2. DICONO

(Massimo De Domenico)

Dedo: Voce, chitarra acustica

e programmazioni

Puccio Panettieri: Batteria

Andrea Rosatelli: Basso

Nicola Costa: Chitarre elettriche

 

3. INVERNO MALEDETTO

(Massimo De Domenico)

Dedo: Voce, tromba, chitarra acustica

e programmazioni

Puccio Panettieri: Batteria

Clemente Ferrari: Archi

Andrea Rosatelli: Basso

Massimo D’Arrigo: Chitarre elettriche

 

4. TAGGAMI IL NERVO DELL’AMORE

(feat. Max Gazzè)

(M. De Domenico - G. Panettieri -

E. Gentile)

Dedo: Voce, fiati e programmazioni

Ettore Gentile: Tastiere

Puccio Panettieri: Batteria 

Massimo D’Arrigo: Chitarra

Max Gazzè: Basso e seconda voce

 

5. RESTA SUL DIVANO

(Massimo De Domenico)

Dedo: Voce, fiati

e programmazioni

Puccio Panettieri: Batteria

Clemente Ferrari: Profet 53, Hammond e Solina

Andrea Rosatelli: Basso

Nadia Natali e Alessandra Puglisi: Cori

 

6. NON È DIFFICILE

(Massimo De Domenico)

Dedo: Voce, tromba,

e programmazioni

Puccio Panettieri: Batteria

Nicola Costa: Chitarra elettrica

Andrea Rosatelli: Basso

 

7. TI MANCI ‘U QUAGGHIU

(Massimo De Domenico)

Dedo: Voce, cori, trombone

Puccio Panettieri: Batteria

Nicola Costa: Chitarre elettriche & Solo

Massimo D’Arrigo: Chitarre elettriche

Gabriele Lazzarotti: Basso

 

8. PIANGO ALLA TV (feat. Faso)

(Massimo De Domenico)

Dedo: Voce, fiati

e programmazioni

Puccio Panettieri: Batteria

Nicola Costa e Massimo D’Arrigo: Chitarra elettrica

Simone Salza: Sax alto

Sergio Vitale: Tromba

Faso: Basso

 

9. EURO DA MARE

(Massimo De Domenico) 

Dedo: Voce, chitarra acustica

e programmazioni

Puccio Panettieri: Batteria

Nicola Costa: Chitarre elettriche

Andrea Rosatelli: Basso

 

10. IL BALLO DEL MAIALE INGRIFATO (Massimo De Domenico) 

Dedo: Voce e trombone

Puccio Panettieri: Batteria

Nicola Costa: Chitarre elettriche

Andrea Rosatelli: Basso

Simone Salza: Sax alto

Sergio Vitale: Tromba

 

 

 

 

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione