MinimAnimalist 

                                                                     Ora o mai più 

                                                                     Autoprodotto 

                                                                           www.facebok.com/minimanimalist

 

 

 Una band meridionale cattura la nostra attenzione, si tratta dei MINIM ANIMALIST, duo Brindisino composto da Fabio Cazzetta (voce e batteria) e Davide Bianco ( chitarra).  Bisogna partire raccontando un po’ la loro storia. I due si conoscono sul palco dello YEAHJASI BRINDISI POP FEST nell’estate del 2013 mentre suonavano come musicisti di supporto di Manuel Agnelli (Afterhours). 

Questo disco (autoprodotto nel 2015) si compone di dieci tracce ed ha trovato grande apprezzamento anche da parte di Giovanni Gulino (Marta sui tubi). Ascoltando il disco ci accorgiamo che questo duo rock/stoner, riempie la sua musica di ironia e simpatia, a prova di ciò peculiari sono le track n.6 (Giovanni) e la track n.9 dal titolo “ (h)a 29 anni che oltre a deliziarci con la sua ironia, rispecchia molto la generazione dei 29enni, quindi di quella generazione, che affacciandosi ai trenta si trova davanti a un bivio, ovvero rimanere degli spensierati giovani o diventare degli adulti responsabili.

 

Del resto la copertina scelta dalla band risulta molto particolare come  il loro sound e i loro testi. Ascoltando quest’album, oltre ad ascoltare un ottimo rock, si ha anche la fortuna di ridere e  divertirsi. Quindi ricapitolando, questi due giovani Brindisini possiedono ironia, simpatia, e la capacità di mettere nei loro brani dei virtuosismi fantastici di chitarra e batteria e in certi casi anche virtuosismi vocali( track n.8 “ che cazzo ridi”). Concludendo consiglio questo disco a chi ama il rock e chi con la musica vuole farsi anche due risate. Da notare  che il disco si apre e si chiude con due tracce interamente strumentali. Questi due fantastici musicisti mi fanno venir in mente due aforismi di due grandi:

Senza la musica per decorarlo, il tempo sarebbe solo una noiosa sequela di scadenze produttive e di date in cui pagare le bollette.

 

(Frank Zappa).

 

Ciò che non si può dire e ciò che non si può tacere, la musica lo esprime. 

(Victor Hugo).                                                      

DALYLAROCK.                                                                                                                             

 

01.  Non è metal questo 

02.  Disturbo bipolare 

03.  Ora più che mai 

04.  MinimAnimalist 

05.  Giovanni 

06.  Dance like Fibonacci 

07.  Boris

 08.  Che cazzo ridi? 

09.  (H)a 29 anni 

10.  Jdbbd

 

Fabio Cazzetta –vocals,drums 

Davide Bianco - guitar

 

 

 

 

 

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione