Tommy Emmanuel

                                                                      It's never too late

                                                                      GCP Sound

                                                                      www.tommyemmanuel.com

 

 

 

La nuova fatica discografica di Tommy Emmanuel è una perla che si proietta alta nel mondo del fingerstyle e della chitarra acustica non solo per l'altissima qualità, la tecnica e il gusto compositivo ma anche perché era dal 2000, a quindici anni dall'uscita del disco ''Only'', che Emmanuel non pubblicava un album di sola chitarra, privo di qualsiasi altro strumento e accompagnamento se non quello delle linee di basso e degli accordi che intrecciandosi sapientemente fanno da contrappunto a vorticose melodie, il tutto con un solo strumento, la sua Maton Signature acustica, che accompagnerà l'ascoltatore per tutta la durata del disco.

Pubblicato dalla Cgp Sounds nel settembre 2015 sia in vinile che sull'ormai più  diffuso cd audio, l'album è composto da quattordici brani, completamente strumentali, che regaleranno all'ascoltatore circa tre quarti d'ora di piacevole e rilassante ascolto. 

Il contenere un solo strumento non pregiudica affatto la qualità e la complessità del disco. La sola chitarra di Emmanuel è infatti in grado di sopperire a questa mancanza regalandoci intricati scenari armonici e ritmici che non rischieranno di annoiare mai l'ascoltatore che anzi, rapito dalla magistrale esecuzione, avrà sempre l'impressione che il brano sia finito troppo presto. Il tutto è organizzato in maniera organica e convincente, Emmanuel riesce a spaziare senza troppi problemi attraverso diversi mondi sonori passando ad esempio dalla bellissima ballad title track ''It's never too late'' con i suoi arpeggi e le sue melodie più distese e rilassate a brani come in ''The Bug'' o in ''T.E. Ranch'' , nei quali schiaccia il pedale sull' accelleratore regalandoci funambolici fraseggi. Menzione particolare per l'ultimo brano del disco, la suggestiva ed intima ''Old Photographs'', dove chiudendo gli occhi e ascoltando con attenzione ci sembrerà quasi di avere al nostro fianco la chitarra di Emmanuel.

 Senza dubbio una pietra miliare che va ad impreziosire la discografia di un artista che durante la sua ormai quasi quarantennale carriera ci ha già regalato tantissimi brani di primissima qualità. Assolutamente consigliato.

 

Domenico De Zio

 

01. Only Elliot
02. It’s Never Too Late
03. The Bug
04. El Vaquero
05. Hope Street
06. Blood Brother
07. Miyazaki’s Dream
08. One Day
09. Traveling Clothes
10. T. E. Ranch
11.
Hellos & Goodbyes
12. One Mint Julep
13. The Duke
14. Old Photographs

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione