Innerfire 

                                                                                               Rising Phoenix

                                                                                               Autoprodotto

                                                                                               www.innerfire.it

 

 

 

INNER FIRE è il nome della band aronese nata nel 2012 dalle ceneri dei CRUSADERS.Con questo nuovo moniker il quintetto si riassetta ed è pronto per dare i suoi frutti già nel 2014 e così, rivisitando i vecchi brani e amalgamandosi con i nuovi membri gli INNER FIRE danno alla luce il loro primo Ep che si intola "Phoenix rising" il che parrebbe già stare a significare quanto già detto.

Noi di TempiDuri abbiamo ricevuto la nostra copia (scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale della band) e ve ne vogliamo parlare in quanto lo abbiamo ritenuto un prodotto davvero valido.A fare da apripista è proprio la title track "Phoenix rising" che è un brano strumentale di due minuti e mezzo che funge anche da intro e dalla quale si intuiscono già le buonissime intenzioni della band, drumming progressive,chitarre possenti e soli di chitarra molto melodici il tutto accompagnato da un corposo basso.

E' "Awaken" il vero primo brano, un mid-tempo dal carattere epic da cui si evincono intenzioni di fare un buon Power a tratti Progressive e dove si scopre la voce di Mattias Valletto che ricorda  il grande Rolf Kasparek (Running Wild) nei tratti più aggressivi e Luca Cappellari (ex Drakkar) nei tratti più epici mantenendo comunque un proprio carattere ed una propria attitudine sempre."Money" è il pezzo più "Happy", già un po' più veloce del precedente, nell' intro ricorda il songwriting dei Gamma Ray e contiene uno scheletro prettamente "Heavy Metal" rivestito da un sound e da idee fresche.Con un glorioso ed epico inno di chitarra a cui vi si aggiunge il coretto vocale parte "Regret", quarto brano che riconferma il tocco Progressive che la band sapientemente vuole dare al proprio stile, la linea vocale rimane forse un po' più ripetitiva per un brano che arriva quasi a sei minuti.Infine questo Ep, suonato e mixato egregiamente per essere anche autoprodotto si chiude con il brano più coinvolgente e travolgente, più veloce e più carico, ovvero "Man' s faith" che potrà dare grande soddisfazione agli "headbangers" più e meno incalliti.Come esordio lo considero davvero notevole, la stoffa è molto buona e spero che sapranno ben ritagliarla col tempo cercando di forgiare sempre meglio il proprio sound ed il proprio stile.

 

Giuseppe Sbriglio

 

01.   Phoenix rising

02.   Awaken

03.   Money

04.   Regret

05.   Men's faith

 

Massimilano Serra - guitars

Alessandro Azara - guitars

Mattias Valletto - voice

Andrea Di Nardo - drums

Giorgio Mina - bass

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione