Mr. Big

                                                                              ...The Stories We Could Tell

                                                                             Frontiers Records

                                                                            www.mrbigsite.com

 

 

 

 

Le capacità tecniche dei Mr. Big sono, da sempre, indiscutibili, ma è altrettanto vero, purtroppo, che i fasti compositivi dei primi dischi sono sempre più lontani.“What If...”, il precedente disco, poteva contare su ottime song penalizzate solo da una pessima, a mio avviso, produzione, una scelta che non ho mai compreso a dire il vero.

 

Per quest'ultimo disco il lavoro di produzione svolto è invece di ottima fattura così l'approccio all'ascolto è stato sicuramente più agevole sin dalle prime note di “Gotta Love The Ride”, brano timidamente apprezzato durante la loro recente esibizione del 21 Ottobre al Live Club di Trezzo Sull'Adda.

 Strumentalmente, ci sono parecchie evoluzioni che faranno sicuramente la gioia degli smanettoni degli strumenti a corda, vedi brani come “The Monster In Me” o “The Light Of Day” e gli assoli di Gilbert offrono ben più di uno spunto di studio ma, è nella struttura dei brani che vedo parecchie e preoccupanti lacune.

La loro genialità consisteva nella capacità di miscelare, con naturalezza, parti strumentali intricate con refrain quasi pop o radio-friendly e sono state tali caratteristiche a rappresentare il collante tra i virtuosi dello strumento e gli estimatori del rock in genere alla ricerca del brano orecchiabile ben cantato e ben suonato da canticchiare in auto.

Di tutto questo, mi duole dirlo, è rimasto ben poco e la discreta opener insieme alle gradevoli ballad “East West” e “The Man Who Has Everything” oltre ad una manciata di brani rock accettabili quali “It's Always About That Girl” e “Fragile” sono una magra consolazione per chi conosce la loro discografia ed il loro potenziale.

La voce di Eric è universalmente riconosciuta come una delle più belle del rock e, sebbene, il suo range non sia quello di una volta (tutti invecchiano), la capacità di emozionare è intatta e, se soltanto potesse prestare la sua stupenda voce al servizio di brani all'altezza, adesso parleremmo di un nuovo capolavoro.

Sono sicuro che qualcuno apprezzerà “...The Story We Could Tell” ed in molti si convinceranno che bisogna evolversi, che bisogna osare, sperimentare ecc. ecc.Vero, verissimo. Quando però, al termine dell'ascolto, l'unico pensiero è riascoltare il vecchio omonimo o “Lean Into It” ti rendi conto che non è solo questione di nostalgia ma di emozioni che, nell'ultimo disco, ahimè, mancano.

 

 

Vinny O'Steven

 

01.  Gotta Love The Ride

02.  I Forget To Breathe

03.  Fragile

04.  Satisfied

05.  The Man Who Has Everything

06.  The Monster In Me

07.  What If We Were New?

08.  East/West

09.  The Light Of Day

10.  Just Let Your Heart Decide

11.  It's Always About That Girl

12.  Cinderella Smile

13.  The Stories We Could Tell

 

Eric Martin – vocals

Paul Gilbert – guitars

Billy Sheehan – bass

Pat Torpey - drums

 

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione