Led Zeppelin

                                                                   Celebration Day

                                                                  Atlantic Records

                                                                  www.ledzeppelin.com

 

 

 

 

 

 

 

Parlare di questo Cd/dvd non è cosa facile per uno come me  che è vissuto a pane e Led Zeppelin per tutta una vita , e ancora non è finita.L’occasione per parlare dei Led zeppelin ci viene data dalla pubblicazione di questo cofanetto (imperdibile per ogni true fan)nel quale è contenuto un concerto che il dirigibile tenne nel 2007 in quel di Londra presso la O2 Arena.

IL concerto in questione fu organizzato per commemorare il patron dell’Atlantic Records  Ahmet Ertegun deceduto proprio in quel periodo e di cui i Led riunitisi proprio per l’occasione furono l’attrazione principale.

Il concerto è stato anche ripreso in modo professionale da 16 telecamere , con l’intenzione di ricavarne un dvd ed un film da proiettare nelle sale cinematografiche , come fu anche per The Song Remains the same.

Il paragone è  a mio avviso obbligatorio anche se ormai rispetto al film storico è ne è passata di acqua sotto i ponti , e guardando il dvd ci accorge che il tempo sui visi dei quattro non è stato troppo clemente ( se poi ci mettiamo pure il fatto che dall’epoca delle registrazioni sono passati 6/7 anni l’invecchiamento è ulteriore) ma la voglia di vedere in azione  se pur in modo ludico è veramente tanta.

 Quando la pellicola del film venne fatta uscire nelle sale cinematografiche io non andai a vederlo ,proprio memore delle gesta storiche di the song,ma soprattutto convinto anche dal fatto che i film musicali non abbiano più ragion d’essere.

Diverso invece  il discorso del dvd , visto anche i decenni che sono passatoi nel frattempo e la tecnologia che nel frattempo ha fatto passi da gigante soprattutto in campo musicale , poter osservare un dvd dei led, realizzato con le tecniche attuali è cosa intrigante assai.

Difatti anche se il progetto è concepito come un film la sua versione in dvd  acquista di molto il suo fascino e poter navigare tra l’interfaccia che collega le varie sezioni con immagini realizzate come fossero concepite in un  kaleidoscopio è veramente cosa magnifica.

Praticamente ci troviamo di fronte ad un realease  d’altri tempi come ambientazione ma fatta ai nostri giorni.Allora se vi posso dare un consiglio se avete l’home theater usatelo  a palla vi sembrerà di stare  lì l’audio è perfetto e le immagini davvero belle e di qualità eccelsa , e finalmente pur essendo un films potremo osservare il gruppo mentre suona le canzoni interamente senza interrotte da altre immagini .

Molto bella l’intro dello spettacolo . in pratica appare sullo schermo gigante una  vecchia radio dalla quale  si sente la voce di un giornalista e nel frattempo scorrono immagini d’epoca il tutto serve ad introdurre Good times Bad Times , e credetemi sorprendentemente la band suona che è una meraviglia coadiuvati  da una batterista  d’eccezione che ormai suona con loro da diversi essendo a tutti gli un familiari a pieno diritto  essendo lui il figlio di John Bonzo Boham .

Ma da considerare in pratica un musicista navigato (UFO, Black Country Communion, tra le band in cui ha militato),anche se rispetto a Plant page e Jones non ci sono paragoni in quanto a pathos musicale . Tra L’altro è impossibile nono rimenzionare il film The Song Remains the Same , perché quando i Led Zeppelin Fanno Moby Dick ( il brano con l’assolo di batteria),ad un certo punto possiamo vedere Jason il figlio di John che suona una batteria che a lui doveva sembrare enorme in quanto era veramente piccolo , ma questo fatto non lo intimidiva per nulla ,e quindi da allora ha a vuto per sempre una bacchetta in mano , ed oggi è uno dei batteristi più rin0omati della scena rock mondiale .

In Conclusione il dato che più di tutti risalta all’occhio ed all’orecchio, che il tempo è passato e purtroppo Jimmy Page si sente che ha perduto l’agilità di un tempo sul manico ma sebbene sia stato sempre un pochino legnoso nei suoi assoli, ha saputo regalarci momenti davvero indimenticabili .Stressa cosa dicasi per Robert Plant la sua voce con l’età ha perduto la sua magia ma il timbro resta sempre quello , e fra i 3 chi supera il terribile esame del tempo alla meglio è Jon paul jones grandissimo musicista anche per le sue esperienza con artisti del calibro di Diamanda Galás, lontana anni luce da lui eppure hanno saputo fare cose molto interessanti.

Certo c’è chi dice no a torto che le riunion vengono fatte per i soldi ma se questa dovesse durare ancora un po’ perché non dovremmo ancora osannare un gruppo storico come i Led Zeppelin ?

 

Stefano Bonelli 

 

01.  Good Times Bad Times

02.  Ramble On Black Dog

03.  In My Time of Dying

04.  For Your Life

05.  Trampled Under Foot

06.  Nobody's Fault but Mine

07.  No Quarter

08.  Since I've Been Loving You

09.  Dazed and Confused Stairway to Heaven

10.  The Song Remains the Same

11.  Misty Mountain Hop

12.  Kashmir

13.  Whole Lotta Love

14.  Rock and Roll

 

Jimmy Page - guitar

Robert Plant - vocals

Jason  Bonham - drums

John Paul Jones – bass piano and keyboards

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione