Cloven Hoof

                                                                  Age Of Steel

                                                                  Pure Steel

                                                                  www.facebook.com/clovenhoof1979

 

 

Devo ammetterlo e sarò sincero , non mi piacciono i Cloven Hoof ma porto grande rispetto per questo combo che ruota intorno la figura del proprio leader ed unico membro originale , mr. Lee Payne bassista sin dal 1979 , non tanto per la sua grande esperienza ma per l'onestà musicale che ogni album trasuda, sempre grande professionalità e stile . Anni fa ho avuto modo di partecipare ad un metal festival condividendo il palco con i Cloven e malgrado la mia ignoranza storica ho notato un enorme impatto del pubblico nei loro confronti trattati come una sorta di band storica conosciuta .

In effetti la band di Payne è stato un nome abbastanza noto nell'ambiente metal degli anni '80 , notati nientemeno da Robert Plant e Rob Halford che li spinsero a suonare alla BBC e pubblicare un Ep prodotto dalla Neat Records esibendosi in un tour inglese che li pose come una delle migliori realtà britanniche pronte a fare quel famoso salto di qualità che purtroppo non avvenne mai. Alcuni membri della band andranno a suonare in altri progetti lasciando in breve tempo il solo Payne a portare avanti il lavoro fino al 1990 , anno in cui i Cloven Hoof si scioglieranno .

Nel 2004 i Cloven Hoof si ripresenteranno con una nuova line-up partecipando al Keep It True Festival e riportando in auge l'interesse per la band che arriva fino ad oggi con Age Of Steel che non tradisce le attese , il sound non si discosta dai precedenti e ci lasciano una produzione di power epic metal di forte energia sonora dove svetta la bella voce di George Call il cui stile vocale ricorda molto da vicino il buon Bruce Dickinson . In fondo Payne si è sempre contornato di ottimi vocalist ed anche in questa occasione non ha fallito portando Call nella formazione sin dal 2015 .

Non aspettatevi nulla di stravolgente od originale , parola ormai in disuso quando si parla di metal old school , Age Of Steel scorre discretamente bene per tutti i 10 brani ed arriva alla fine senza stancare troppo . Ripeto, non amo i Cloven Hoof ma trovo delle buone vibrazioni che non deluderanno certo i fan più oltranzisti. Buon ascolto. 

Angusbidoli

01. Bathory

02. Alderley Edge

03. Apathy

04. Touch The Rainbow

05. Bedlam

06. Ascension

07. Gods Of War

08. Victim Of The Furies

09. Judas

10. Age Of Steel

 

George Call – vocals

Chris Coss – guitar

Ash Baker – guitar

Lee Payne – bass

Mark Bristow – drums

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione