Oderigi Lusi 

                                                                           Notes From A Logbook 

                                                                           Ethnoworld Records

                                                                           www.oderigilusi.it

 

 

 

Oderigi Lusi, raffinato e talentuoso compositore campano già noto per le sue collaborazioni con i Malaavia e gli Osanna, dona al pubblico e alla critica il suo album solista “Notes From A Logbook”.Diario di viaggio, di scoperta e conoscenza, intimista e di crescita interiore, di suoni e contenuti.Meditazione, riflessione, spiritualità e musica colta non rimangono racchiuse in uno scrigno ma si aprono e si mescolano con il jazz e la ethno music, stabilendo un ponte di dialogo fra gli strati alti e bassi, in un’alchimia sonora ben riuscita.

 

L’album sprigiona profumi mediterranei e regala tante piccole perle ispirate: un soffice tappeto di note che si srotola. Proprio come suggeriscono i tasti del pianoforte raffigurati sulla bella copertina, che abbracciano idealmente il mondo.Oderigi Lusi contamina stili e ispirazioni. Lo fa con grazia e dosando con cura.

 

Attinge a piene mani dal suo amore per la musica classica, in primis Debussy.Accarezza malinconicamente, con pianoforte, flauto e sezione d’archi in “Prelude”, “Perle” e “Passaggi”, quest’ultima accompagnata anche da una voce narrante.Seduce con la ethno fusion, rievocando Perigeo e Paleo: jazz, percussioni, sonorità mediterranee e mediorientali si respirano in “Da un Viaggio a Petra”, “Walk On”, “Karma”.

 

Gioca con le sonorità latine alla Astor Piazzolla in “Tu Peste En Mi Piel”, brano di denuncia contro il turismo sessuale e lo sfruttamento minorile.Incanta, anche grazie al supporto della morbida voce femminile, quando sfocia nel pop jazz d’autore in “Evanescente”.Piace, nonostante una certa ingenuità compositiva, anche quando spuntano spruzzate funk in “Take Off”, con echi che rimandano a Miles Davis e Eumir Deodato. O quando sbocciano gradevoli ritmi di bossanova in “Suoni”.Un album dai toni delicati e garbati, che piacerà ad un pubblico trasversale, accontentando più di un palato.

 

 

Fabiana Bugno

 

01.Prelude

02.Da Un Viaggio A Petra

03.Tu Peste En Mi Piel

04.Walk On

05.Perle

06.Karma

07.Breathing Under The Spanish Sea

08.Passaggi

09.Take Off

10.Evanescente

11.Suoni

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione