Gennaro De Crescenzo

                                                                                             'N’atu Sole’

                                                                                                                Tdm Records

                                                                                             www.gennarodicrescenzo.it

 

 

 Per chi non conoscesse  il nome dei De Crescenzo possiamo che  si tratta di un nome famoso per quanto riguarda  la musica italiana e non solo .

Il nostro Gennaro De Crescenzo è un artista  in cui la musica  scorre nella sua famiglia si può dire da sempre ed anche se Gennaro è quasi un neofita  della musica suo zio è nientemeno che Eduardo de Crescenzo famoso autore di uno dei tormentoni più longevi che siano mai esistiti nel mondo della musica parliamo infatti di “Ancora” nota anche perché è la sigla  di “Sotto voce “ il noto programma Rai  condotto da Gigi Marzullo.Ritornando al protagonista della canzone , abbiamo detto che Gennaro è quasi un neofita della musica infatti lui ha esordito nel 2017 anno nel quale esordisce discograficamente con “musica per Napoli”e può vantare  un podio prestigioso che ha raggiunto a Casa Sanremo del 2018.

Seppur Gennaro de Crescenzo è un cantante  moderno possiamo dire che la sua musica  ha un forte  sapore folkloristico e la giusta collocazione è quella del teatro. Immancabilmente  ascoltando il brano, viene in mente Pulcinella che danza con il suo costume classico mentre  il roteare romantico della sua figura viene accompagnato da un occhio di bue sulle note  proprio di “‘N’atu Sole’”. Ecco possiamo dire  che la canzone sia una perfetta serenata da cantare alla propria amata, le sue parole infondono speranza per il futuro ed un incoraggiamento per ciò che stiamo vivendo in questo momento .

Se ci mettiamo pure che Gennaro ha un timbro di voce  molto caldo e lui è perfettamente in grado di controllare l’emissione della  stessa ; in poche parole ci troviamo di fronte  ad un artista che sa quello che fa e di questi tempi credetemi non è poco  anche perché e questo è un mio parere personale non è certo Rocco Hunt che può interpretare il classico napoletano non è quello  il suo mondo  e nemmeno ne sarebbe capace e lo dico con tutto il rispetto del caso.

Aspettiamo quindi con fiducia un più sostansiozo lavoro di Gennaro. 

Stefano Bonelli 

01.‘N’atu Sole’ 

Maurizio Epoca al pianoforte

Martino Brucale – sax soprano e clarinetto

 

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione