Toolbox Terror

                                                                                    Unidentified Flesh Object  

                                                                                    MASDRecords

                                                                                    www.facebook.com/TOOLBOXTERROR

 

 

Mi accingo a recensire questo prodotto sponsorizzato dalla label Italiana Torinese MASD,dedita alla produzione di band undergound del territorio Nostrano. I Genovesi Toolbox Terror ad un primo ascolto mi hanno fatto pensare per la loro proposta musicale ad un connubio fra Aborted, Bloodbath ed Antropofagus gli alfieri Death Gore della lanterna. Le atmosfere nei loro brani sono limacciose e fangose, ne è manifesto la quinta song Hangest Drawn and Quartered ove melodie, armonici, sfuriate gore e rallentamenti che rasentano il death doom sono un connubio perfetto, credo che rappresenti il brano cardine dell’intera opera anche se purtroppo in molti tratti plagiano spudoratamente il combo Belga di Mr. Sven degli Aborted, andando a creare un sound con potenza ed efficacia ma con poca personalità.

Efficace ed atmosferica l’elettrico acustico strumentale di “Letheon” con l’aggiunta del violino che la rende ancora più Macabre Operetta, traccia che mi ha catturato, prima della sfuriata di “Doppelganger” non troppo incisiva, la mid tempo “Bloodbath” gradevole ma nulla più, “Chop until you drop” a tutti gli effetti una festa sanguinaria, che potrebbe far da colonna sonora a Splatter House(Creep show), con assoli malati e banning altrettanto inquietanti. Lodevole nell’intero platter il lavoro dei musicisti altamente sopra gli scudi per un gruppo al secondo album, sembrano esteri non Italiani a primo impatto e questo non è poco per una band nostrana. U.F.O. abbastanza derivativa ma fa il suo dovere, onnipresente il growl malato e marcio di mr. Matteo”Bordo”Bordino ad orecchio si rifà alla grande a Mr. Chriss Barness periodo Six Feet Under che ci delizia oltre a varie sfaccettature vocali anche quella stridula del suino in “Maniac” (ci sta Tutto). Ma è nei rallentamenti che c’è varietà e molteplice fantasia, parliamo della gemma “All I See Are Corpses,” soprattutto nei duelli fra le due axe guitar di Andrea e Luca con ritmiche chirurgiche di Sergio e Luca, dei veri e propri chiodi a sigillare porte a zombie inferociti.

Chiude il lotto la solenne Heritage of Horror, che sembra un vero tributo ai grandi della scena death gore, il miglior pezzo del lotto, che chiude in maniera abbondantemente buona sopra la norma, questa festa degli orrori come una vivisezione di un non morto, che chiude il disco con un inquietante carillon (bravi!). Citiamo per dovere di cronaca il suddetto brano “Maniac” anch’esso come da nome indovinato per le parti nel suo cantare e le atmosfere malsane e l’iniziale “Violent Behaviour” non male le restanti non citate buone song con qualche spunto, ma nulla più. Insomma un buon tassello questo secondo album nella loro discografia, che li presenta come interessante prodotto anche d’affiancare in tournè a nomi blasonati del genere. Per me un cd che fa capolino con i piedi fra buon album e gran disco e lo sarebbe del tutto se creassero qualcosa di totalmente originale senza inserire parti che ricollegano troppo ad altri nomi del genere. Comunque rispetto ad altre produzioni che ho ascoltato, una delle migliori prove del 2019 in campo nostrano consigliato! 

Fabio Berserk

  

01.  Violent Behavior 

02.  Toolbox Terror    

03.  Maniac     

04.  Not Dead Yet     

05.  Hanged Drawn And Quartered  

06.  Letheon   

07.  Doppelganger      

08.  Bloodbath

09.  Chop Until You Drop     

10.  U.F.O.     

11.  All I See Are Corpses     

12.  Heritage Of Horror         

 

Matteo "BORDO" Bordino - vocals, chainsaw and murders

Roberto Lucanato - lead guitar, stabs, violent behaviors

Andrea Giordano - rhythm guitar, lethal injections, amputations

Luca "BORDI" Bordino - drums, decapitations, acid baths

Sergio "SERB" Biancanelli - bass, disfigurements, mental derangement

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione