Sirkis/Bialas IQ

                                                                                                Our New Earth

                                                                                                Moonjune Records

                                                                                                www.asafsirkis.com/music

 

 

Da quando siamo in collaborazione con questa straordinaria etichetta ho avuto modo di conoscere musicisti dall’enorme talento, e di questo non ringrazierò mai abbastanza  il titolare della Moonjune Records nella persona di Leonardo Pavkovic , che da quando iniziato questa attività ha sempre avuto un occhio di riguardo verso una tipologia  di artisti provenienti maggiornamente dall’area asiatica  e non .

Il batterista Asaf Sirkisa di origini israelite ha messo su questo progetto interessantissimo chiamato Sirkis /Bialas IQ,dove Bialasa  sta per Sylwia Bialas  musicista  di origine polacca  i due si sono uniti artisticamente dando vita  ad “Our new Earth”un disco dalla prerogative importanti soprattutto per ilo messaggio che vuole dare  e che ha che fare con il nostro pianeta diventato protagonista ultimamente per le “scorribande” sociali di Greta . Brevemente  questo è il messaggio dei musicisti“Il messaggio dietro alla musica di questo disco – spiegano gli autori -riflette i drastici cambiamenti che sia individualmente che come collettività stiamo attraversando in tutto il mondo , dominati dalla tecnologia, dai social media e da altri fattori comuni. Vogliamo offrire questa musica come una riflessione, un desiderio di riconnessione con la natura , una sorta di preghiera in musica per un mondo migliore  che chiamiamo la nostra nuova terra”. È uno stralcio di una recensioni scritta da   https://traccedijazz.com/2019/12/14/sirkis-bialas-iq-una-voce-per-la-nuova-terra/.

Il disco in questione è un doppio cd  che si sviluppa in 10 tracce per circa ottanta minuti di musica, in una sorta di viaggio spirituale che inevitabilmente ci porta a riflettere sulle tematiche che attualmente vanno tanto di moda e che dovrebbero essere parte  del nostro bagaglio culturale.Musicalmente “Our New Earth” si muove su territori colti attingendo a piene mani da quanto pubblicato nei dischi del grande Chick Corea  o dei Return to for ever di Stanley Clarke ma anche di john mack Laughlin  e dei suoi  The Mahavishnu Orchestra prima e 4th Dimension poi da cui il batterista  a preso a piene mani per il brano che da il titolo al disco una sorta di improvvisazione  di Sirkis che fa la batteria  con la voce in modo  incredibile  e che i 4th Dimension idearono qualche anni addietro nel disco d’esordio un brano dal grande effetto sonoro ma che rivela  la grande duttilità del batterista  israelitico .

Dicevamo che il progetto è stato creato in coppia con la musicista polacca Silwia Bialas la quale mette in mostra il suo enorme talento con le sua vocalità e  potrete  rendervi conto di ciò nel brano dì apertura  del secondo cd ovvero “Rooting” brano interamente composto da lei stessa.Ma è in tutto il disco che lei sfodera  una performance  di tutto rispetto con la sua vocalità incredibile  ascoltate ad esempio di ciò il brano d’apertura di Our..dove ad un certo punto del brano “If Pegasus Had One Wing (He Would Fly In Spirals)”  si muove all’unisono con il basso. 

In conclusione  “Our New Earth” è un lavoro di grande levatura artistica che  va ascoltato con grande attenzione come merita per poterne apprezzare pienamente la sua musicalità per poter comprenderne  pienamente la sua enorme caratura . 

Stefano Bonelli 

 

01.  If Pegasus Had One Wing (He Would Fly In Spirals)  

02.  Land Of Oblivion           

03.  Letter To A.        

04.  Reminiscence      

05.  Chiaroscuro         

06.  Rooting    

07.  Our New Earth 11:17 video

08.  Message From The Blue Bird     

09.  Spooky Action At The Distance            

10.  Nocturnity           

11.  Picture From A Polish Wood

 

Asaf Sirkis - drums (all tracks), crotales (3, 6, 7,10), konnakol (7, 11), Manjira (7), frame drums (7)

Sylvia Bialas - voice (all tracks), waterphone (7, 9), overtone singing (6), lyrics (1, 2, 5, 10), konnakol (7)

Frank Harrison - piano (1, 2, 4, 5, 6 ,8, 10), keyboards (1, 2, 3, 7, 9, 11)

Kevin Glasgow - six string electric bass (all tracks)

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione