Ginevra di Marco live a sant.antioco 

L'occasione di vedere dal vivo Ginevra Di Marco mi si è palesata casualmente trovandomi proprio in vacanza in quel di Santantioco , c quindi come non approfittare di vedere in azione un'artista come Ginevra essendo il concerto gratuito! 

La location scelta assai suggestiva si è rivelata suggestiva essendo la scalinata di Santantioco un luogo adatto per l'atmosfera intima che si sarebbe creata di li a poco anche per merito della scelta di eseguire il concerto in versione acustica .L'ensemble di Ginevra di Marco è composto da tre elementi e malgrado l'esiguo numero dei musicisti hanno saputo offrire al pubblico presente un concerto degno di nota, vista anche la bravura dei protagonisti.

Per l'occasione essendo l'unico concerto estivo di Ginevra è sta scelta una scaletta che comprendesse i momenti più importanti della sua carriera che ormai ci delizia con la sua voce da 15 anni a questa parte.La canzone cui è stata affidata l'apertura è “Amara Terra” canzone che è stata eseguita da vari artisti tra cui anche Domenico Modugno.come spesso succede nei concerti , la cantante toscana ha eseguito diverse canzoni dalla sua ultima pubblicazione ovvero “Ginevra canta la Rubia” disco come ha poi spiegato dedicato ad una famosa cantante argentina “ Mercedes Sosa” da sempre in prima linea contro i soprusi del potere .Tutto va per il meglio ma ad un certo punto succede un imprevisto che interrompe il concerto ma Ginevra non si perde d'animo e ci offre una versione di un tradizionale argentino “Grazie A la Vida” eseguito in duo con la chitarra essendosi danneggiata la spia del tastierista sostituita con grande solerzia dai tecnici di palco che hanno permesso di continuare lo spettacolo con grande divertimento del pubblico presente.

Lo spettacolo si chiude con la canzone “Todo Cambia” sempre della cantante argentina,che tra l'altro è sta usata come colonna sonora del film “Chiamatemi Francesco” ed anche in quello di Nanni Moretti .Nel bis obbligatoriamente concesso al pubblico , il trio tra le varie canzoni ha dedicato la chiusura definitiva dello spettacolo, ad una canzone con la quale hanno voluto ricordare la scienziata Margherita Hack dedicandole Malarazza sempre di Domenico Modugno.

Degna chiusura di un concerto davvero suggestivo sia per la location sia per lo spettacolo in se .

Stefano Bonelli

Manca la track list N.D.R 

Ginevra di Marco -voce

 Francesco Magnelli - tastiere

Andrea Salvadori - chitarre

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione