Ritorna a grande richiesta a Roma il fantastico Metal for Kids United edizione 2019,una fantastica All Star charity Jam che vede star internazionali duettare con fuoriclasse di casa nostra per un fine meraviglioso: la salute e salvaguardia dei bambini.

Ogni anno questo evento ha portato grandissimi ospiti internazionali e anche quest'anno ha superato ogni più rosea a spettativa.Il ricavato della serata andrà interamente alla  Associazione Peter Pan Onlus di Roma che dal 1994 sostiene i bambini malati di cancro.Gli ospiti della serata saranno Ralph Scheepers(Primal Fear-Gamma Ray)Gus G (Ozzy,Firewind)Roland Grapow (Helloween,Masterpln)Roy Z (Bruce Dickinson,Rob Halford)Brian O'Connor (Vicious Rumours.La band che ha l'onore di aprire questa bellissima serata sono i romani Nexus Opera che con il loro metal a tinte class power ci raccontano il loro modo di pensare sulle guerre e battaglie storiche della nostra umanità,il loro set è frizzante e dinamico  e senza particolari problemi fugge via velocemente divertendo e coinvolgendo tutti i presenti.

Arriva il turno dei siciliani Ancestral che propongono un classmetal a tinte moderne dove spiacca la talentuosa voce di Jo Lombardo che sembra trovarsi completamente a suo agio sulle sonorità più speed e acute.Salgono sul palco i Temperance e le atmosfere si fanno più epiche e Sinfoniche ,il sestetto lombardo ormai abituto a concerti ed eventi di grande affluenza offrono una prova molto energica e generosa.Quasi ogni brano cercano il dialogo con il pubblico e invitano tutti a cantare per creare atmosfere sempre più amichevoli e divertenti senza mai far venire meno professionalità e passione.Sale sul palco il primo big della serata,sua maestà Brian O'Connor che apre le danze con un set concentrato sui successi di Vicious Rumours,Consfearacy e Deadlands...il pubblico è semplicemente stupefatto dalla tecnica canora ed energia del nostro ospite americano.Onestamente mi è capitato poche volte di vedere un artista che si dia così intensamente e completamente,alla chitarra ammiriamo dei bellissimi fraseggi di Leonardo Porcheddu che con David Folchitto formano un binomio letteralmente da "schiacciasassi metal".

Segue il set dedicato agli Helloween e Masterplan capitanato da Roland Grapow che decide di affidarsi alle capacità vocali di Luca Micioni (Dragonhammer) e Andrea DeCarolis alle pelli.Il set è a dir poco favoloso con il pubblico pronto a cantare ogni ritornello in scaletta.Con il passare del tempo il locale si colma di paganti e la location si trasforma in arena Heavy Metal.Rimane davvero complicato elencare tutti i musicisti che si alternano on stage ogni singolo brano ma la cosa che colpisce è l'enorme qualità offerta dagli elementi sul palco.

Segue il set di Ralph Scheepers che pesca a piene mani nella discografia dei Primal Fear,lu sua voce è potente come un tuono nel buoi e il pubblico rimane ammaliato dalla sua gestione vocale e brillantezza nel gestire le dinamiche on stage.Arriva Roy Z con il set di Dickinson-Halford e la serata inizia a prendere una piega sempre più cool,appena intona l'arpeggio di "Tears of the dragon" i paganti esplodono in un coro da stadio e cantano a tutto fiato il ritornello all'unisono con il suo beniamino.Le chitarre sul palco si alternano a dismisura,dopo Roy Z arriva il momento di Enrico Sandri,Luca Princiotta Doro Pesch) e Andy Martongelli.

Semplicemente fantastica la cover dei Pantera "Domination" eseguita da Brian O'Connor alla voce e Tommy Massara (Extrema) alla chitarra.Chiude il tempo dei miniset personalizzati il guitar hero Gus G che tra le note di "Crazy Train" fa letteralmente gongolare il pubblico presente chiedendo a tutti i presenti di duettare con lui.

Assolutamente perfetta l'esecuzione di Mr.Crowly dove Gus G saluta tutti i presenti con un solo incendiario degno delle migliori situazioni.Seguono altre jam session che accompagnano la serata al momento cruciale della serata,lo sfoglio dei biglietti e incasso della manifestazione e con enorme piacere scopriamo che la serata ha superato ogni più rosea aspettataìiva.Per l'ennesima volta il pubblico metal capitolino e non solo ha risposto presente per una causa meravigliosa,complimenti a tutti e ci vediamo alla prossima edizione.

 

Lubranomic

 

Vocals 

Ralf Scheepers – Primal Fear, ex Gamma Ray

Brian O’Connor – ex Vicious Rumors, Consfearacy, Deadlands

Alessandro Conti – Trick Or Treat, Luca Turilli’s Rhapsody, Twilight Force

Tiziano Spigno – Extrema, Lucky Bastardz

Luca Micioni – Dragonhammer, Infinita Symphonia

Tomi Fooler – Skeletoon

Alessia Melany Scolletti – Temperance

Marco Pastorino – Temperance

Enrico “Erk” Scutti – Iconist, ex Cheope

Gianluca Mastrangelo – De La Muerte

Julia Elenoir – 5Rand

 

GUITARS 

Roland Grapow – Masterplan, ex Helloween

Roy Z – Bruce Dickinson, Rob Halford

Gus G. – Firewind, ex Ozzy Osbourne, solo artist

Tommy Massara – Extrema

Luca Princiotta – Doro, ex Blaze Bayley

Andy Martongelli – Arthemis, solo artist

Aldo Lonobile – Secret Sphere

Leonardo Porcheddu – live session per Mark Boals, Vivaldi Metal Project

Fabrizio “Faber Troy” Troiano – Timestorm

Flavio Cicconi – Dragonhammer

Steve Lujan – Cemetery Legacy

 

BASS 

Andrea “Tower” Torricini

Andy Buratto – Secret Sphere, Hell In The Club

Luca Negro – Temperance

Enrico Sandri – Kaledon, Setanera

Carlo Fantoni – Windrow

Aaroon Richardson – Cemetery Legacy

 

DRUMS 

David Folchitto – Fleshgod Apocalypse, Stormlord

Andrea De Carolis – Timestorm, De La Muerte

Alfonso Mocerino – Temperance

Titta Tani – Ehfar, ex DGM, ex Claudio Simonetti’s Goblin

Emiliano Bonini – Hevidence

 

KEYBOARDS 

Gabriele Ciaccia – Secret Sphere 

OPENING BANDS (full band set) 

• Temperance  (Power Metal)

• Ancestral (Ultra Technical Metal

• Nexus Opera (Power Metal) 

MINI-SETS (Membri attuali e passati con resident band d’eccezione) 

• Ralf Scheepers – tribute to Primal Fear & Gamma Ray

• Roland Grapow – tribute to Masterplan & Helloween

• Brian O’Connor – tribute to Vicious Rumors

• Roy Z – tribute to Bruce Dickinson/Halford and classics

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione