Sumeru Summon Destroyer

on .

 

                                                                                                         Sumeru

                                                                                                         Summon Destroyer

                                                                                                         Wormholedeath Records

                                                                                                        www.facebook.com/mountsumeru 

 

 

“Apsû o Abzû (Cuneiforme:  Sumeriaco: abzu; Accadico: apsû, ), chiamato anche engur (Cuneiforme: engurru - lit., ab='acqua' zu='profondo') è la personificazione delle acque sotterranee primordiali, contenute nell'Abisso, nelle religioni della Mesopotamia. Apsû è sposo di Tiāmat e progenitoredegli dei. Tutte le fonti di acqua dolce (sorgentifiumilaghi e pozzi) erano ritenute provenire da un unico oceano abissale sotterraneo, di cui Apsû era la figura divina, dio dell'oceano sotterraneo o delle acque sotterranee. Altro non si conosce di lui. In seguito il mondo viene dominato dal dio Enki/Ea. 

Introduzione che presenta una delle novita’ interessanti del panorama undergound Australiano, terra fertile di quelle band sludge/death/Doom atmospheric che si rifanno a nomi di blasonate band Statunitensi quali I Down del controverso Phil Anselmo ed i Crowbar, sopra all’enorme sottobosco pieno di nuove realtà interessanti di questa affascinante e così lontana terra. Prodotto veramente catchy cui si alternano riff rocciosi e potenti a brani intermezzi, più melodici in stile Opeth come nel brano Kala Ratri In gergo Sumero, rappresentazione della Dea Durga, creatura ancestrale devota dai Monaci Tibetani dove con sacrifici con pugnali sacri si offrivano cuori Umani a qusesta divinità, ed ascoltandolo sembra di essere catapultati in quello spazio senza tempo dove tutto era credo e religioni antiche.

Elogio al cantante Matt Power come un tarlo che và a scavare nelle profondità della materia grigia, con la sua voce ipnotica delirante, tipica dello Sludge ed allo stesso tempo così dannatamente Raw ed in Your Face. Chitarre al vetriolo e la sessione ritmica di basso e batteria sugli scudi nel brano Rivers of Lethe dove chiudendo gli occhi sembra di sentire l’Anselmo dei tempi dei migliori Down/Pantera/Superiont Ritual. L’ultimo brano a New Ritual è un compendio di emozioni, più intimista e completo dell’intero lotto dove la maestria e la professionalità di questa band udite udite al loro secondo album, se vogliamo comprendere il loro ep del 2013, si fanno veramente notare da 3:48 le asce dei due chitarristi, che scavano nel profondo della Terra comme se sembrassero le popolazioni dell’epoca, che lavorano al servizio del loro sommo imperatore poratvoce dei loro Dei, all’erezione di un tempio dedicato a questi. Solos da brivido a 6 minuti molto collegato al metal classico.rani vivamente consigliati “The Temple” un mid tempos ritualistico, “Summon Desytroyer” una supernova accompagnata da solos di chitarra incredibili ed “Embrace the Cold” con il suo refrain che non ti lascia la mente appena ascoltato. Ragazzi che dire un vero gioiello se potete acquistatelo sono soldi spesi bene per un connubio di emozioni in musica promossi a pieni voti.

 

Berserker

 

01. Inanis Kultus

02. The Temple

03. Summon Destroyer

04. Embrace The Cold

05. Kala Ratri

06. Durga!Durga!

07. Rivers Of Lethe

08. A New Ritual

 

Matt Power – vocals

Peter Bursky – guitar

Chris Wilson – guitar

Pat Taylor – bass

Andres Hyde – drums

 

 

 

 

 

 

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione