Jane Doe

                                                                                                        Jane Doe

                                                                                                        (R)esisto

                                                                                                        www.facebook.com/janedoebandferrara

 

John Doe è termine giuridico americano, in cui si vuole indicare un uomo la cui reale identità è sconosciuta o va mantenuta tale. come ad esempio nel caso del ritrovamento di un cadavere non identificato fino al momento del suo riconoscimento.In Italia è l'equivalente di Ignoto o NN (dal latino nomen nescio).Jane Doe ne è la sua accezione al femminile ,ed è certamente lo stato delle cose per quanto li riguarda che possiamo definirli sconosciuti. Il titolo del dischetto composto di sole quattro tracce porta il nome della band quasi a vuole ribadire  questo stato di band sconosciuta che però essendo stata notata  dall’intraprendente etichetta ®esisto, si appresta certamente ad assumere uno status diverso.

Notiamo subito come il disco si faccia apprezzare per la qualità dei suoni che riempiono l’ambiente  merito ovviamente dell’ottima produzione che mette l’accento su ogni strumento dando un risalto maggiore alla voce della brava Irene Zerbini che possiede una voce molto ben impostata ed una intonazione incredibile  (particolare non poco importante visto che la maggior parte dei suoi colleghi non tiene in considerazione questo fatto preferendo aprir bocca e dargli fiato), e da un bel timbro piacevole da ascoltare .Tra l’altro ascoltando la sua voce si percepisce subito il suo background dove in primis  scaturisce prepotente janis joplin.

Interessante la coppia di chitarre formata da  Casali/ Lambertini vero motore del gruppo in particolare ho potuto apprezzare il gusto di Egisto Casali soprattutto per i suoni della sua chitarra molto dentro alle canzoni,ed i cui assoli sono davvero incisivi molto ben eseguiti e precisi .In tutto questo si sente che la band ha un certo manico e quello che possiamo sentire in questo disco è il frutto di questi anni di lavoro e dei numerosi concorsi ed eventi nazionali.La canzone che ho apprezzato di più fra le altre è la conclusiva “Due Passi”introdotta da  un temporale  che rende la canzone malinconica quanto basta, da segnalare il bell’assolo di Casali in chiusura del pezzo. Questa canzone in particolare è senza dubbio la più classica come intenzione musicale  

Stefano Bonelli

 

01.  Bella come te

02.  Sei Stata

03.  Era domani un attimo fa

04.  E ti senti vivo

05.  Due passi

 

Irene Zerbini - voce

Egisto Casali  - chitarra

Ettore Lambertini – chitarra

Luca Ballo – basso

Andrea Previati  - batteria

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione