Ancora una volta la SoundsRock Agency organizza nella Capitale un ennesimo evento di altissima qualità in collaborazione con il Defrag live Club e noi di "Tempi Duri" non potevamo davvero rimanere indifferenti a così tanto splendore.Questa volta và in scena una serata tutta tricolore con ospite d'onore i talentuosissimi Secret Sphere capitanati dalla meravigliosa ugola di Michele Luppi (Whitesnakes).

La prima band a salire sul palco sono i grintosissimi Maledia con una setlist tiratissima condita in pieno stile a metà strada tra Trash e Metal core con alcune punte di Death.Eseguono il loro tempo a disposizione proponendo una scaletta molto vigorosa e dinamica con una buona propensione al dialogo con il pubblico.Giusto il tempo del cambio palco ed è subito il momento dei Romagnoli Gatecloser che propongono un Death Metal Core con varie influenze che vanno dal Punk al Trash.La proposta della band è molto variegata e coraggiosa e la gran parte del pubblico sembra apprezzare sin da subito le sonorità del quartetto Romagnolo che offre una prova di grande compattezza e professionalità coadiuvata da scelta sonora molto sperimentale.L'ultima band apripista della serata sono i capitolini Chaosm che propongono un genere molto distante dai precedenti gruppi,offrono un Metal Prog a tinte power il tutto personalizzato a dovere.Mi colpisce la spiccata inclinazione alle armonie molto "aperte " nei ritornelli per dare libero sfogo ai Chorus molto radiofonici,a mio parere "Journey" è un brano dalle spiccate potenzialità che con una adeguata produzione farebbe gola a molte band del mainstream Mondiale.

Finalmente arriviamo ad accogliere nella nostra città i Secrets phere che capitanati da Michele Luppi decidono di iniziare la loro setlist con "The Calling" per poi passare a "The Mistery of love " e "Courage",una vera e propria scarica di adrenalina che contagia e ipnotizza tutti i presenti in sala,la Voce di Michele Luppi è davvero poderosa,riesce ad essere eccelso su ogni registro vocale e a mio giudizio quando riesce a sporcare il timbro diventa assolutamente un diamante.I Secret Sphere propongono una scaletta di 15 brani che svaria dalle prime cose all'ultimo album concentrando le attenzioni sugli ultimi tre album ma quello che salta agli occhi è la proverbiale propensione alle armonie mai banali e a tratti con punte di prog-metal.

La serata finisce tra gli applausi scroscianti di tutti i presenti,fieri di aver partecipato ad un altra bellissima serata di Metallo Tricolore.

Lubranomic

Secret Sphere track list &lineup

01.The Calling

02.The Mistery Of Love

03.Courage

04.Kindness

05.Honesty

06.Faith

07.X

08.Healing

09.Union

10.Lie To Me

11.The Fall

12.The Scars That You Can’t See

13.Legend

14.Lady Of Silence

Aldo Lonobile – Guitars

Michele Luppi – Vocals

Andrea Buratto – Bass

Gabriele Ciaccia – Keyboards

Marco Lazzarini – Drums

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione