VINIDE

                                                                                                     REVEAL

                                                                                                     Inverse Records

                                                                                                    www.facebook.com/vinideofficial

 

 

 

Il 26 Gennaio 2018, ci verrà svelato il nuovo album  dei Vinide, quartetto Finlandese, che porta alla luce il loro terzo album “ Reveal”, edito da Inverse Records. L’album si compone di 15 potenti, classiche e musicalmente impeccabili  tracks, che sono l’emblema  del Symphonic metal Scandinavo per eccellenza. L’album si apre  con un intro( track n.1) molto bello, suonato con dolci tastiere e suoni d’orchestra che rimandano un po’ ad un’atmosfera ancestrale in solo  1’:31”. Potenza dilagante per il secondo brano “ the beginning scene”, che si caratterizza  per dei chitarroni irrompenti ( Mikko Kahkonen), la voce stupefacente di Elmeri Kinnunen ( guitars, vocals) ed una batteria fulminante( Jaakko Juntunen), le tastiere suadenti  e  dei back vocals “wow” , un riff di chitarra eclettico . si sente  la potenza di una sinfonia, il mix perfetto tra il metal Scandinavo e la lirica più classica grazie ad una voce femminile che irrompe liricamente sulla scena metal.

La track n. 3 “ Breakout”, si caratterizza  per il fatto che la scena è padroneggiata dalle tastiere suadenti di Heikki Polvinen (keyboards), una chitarra ossessiva , la batteria cavalcante ed una voce dolcemente aggressiva, il basso è irrompente. Al 2’:18” abbiamo un minuendo di potenza e poi ci si scatena di nuovo  per l’ultimo minuto. La track n.4  incarna la titletrack dell’album , ovvero “ Reveal”. Essa rappresenta  la ballatona rock per  eccellenza, c’è una stupenda chitarra pizzicata, gli strumenti sono sussurrati e poi crescono d’intensità . c’è un continuo gioco di crescendo/minuendo di potenza. Il brano n.5  , “Anger”, invece è un piccolissimo intermezzo di 51” ed è un monologo di una voce maschile  che ci trasmette un senso di rabbia o delusione. Proseguiamo con la track n.6 “ the rat”, essa  presenta la batteria e le chitarre ossessivi, delle tastiere sublimi una voce potente e coinvolgente, back vocals stupendi. Il sound, la melodia e la parte cantata ci fanno emozionare.

In questo bellissimo brano ritorna la stravolgente e incantevole voce lirica femminile ed un violino stupefacente sono gli ingredienti perfetti per un brano eccellente. Siamo già giunti alla metà dell’album con la track n.7 “Plea”, che è un altro  intermezzo parlato, stavolta da una voce femminile che fa una richiesta, una sorta di preghiera in soli 26”. La track n.8 “ Emanuel , si caratterizza per dei chitarroni “spaccatutto” , una batteria devastante , delle tastiere stupende ed irrompenti. La voce ci culla e ci fa scatenare allo stesso tempo . i backing vocals sono “wow” verso la fine del brano  l’atmosfera diventa oscura ed onirica.

Posso dire che questo è uno dei miei brani preferiti. Proseguiamo con la canzone n. 9 “ the truth”, inizia con due voci parlate sussurrate una maschile ed una femminile, contornate da un pianoforte sublime e dolce e parla della scomparsa della razza umana che viene sostituita da una fabbrica di robot, e queste due voci complottano per fermare questa follia. “ the Plan” è la track n.10 ed è una vera e propria sinfonia di guerra , poiché ha un ritmo trionfante ed un sound avvincente, gli strumenti “rock” sono concertati perfettamente con  le tastiere e gli archi, la voce è profonda, calda ed accattivante, il riff di chitarra, basso e batteria sono molto cadenzati e potenti . è una track che adoro e che mi ha toccato le emozioni, anche se poi questo “romanticismo” viene strozzato da un growl mozzafiato nel mezzo del brano e poi ricomincia e al 5’:41” troviamo un assolo di chitarra bellissimo  accompagnato da delle tastiere  meravigliose.

Bellissima e potentissima la track n.11 “ believe” che presenta un inizio devastante di tastiere e batteria con riff di chitarra e basso ossessivi, la voce è imperiosa e suadente, un brano veramente eccellente. Chiudiamo con gli ultimi quattro brani  “ the bombs” ( track n.12), è l’emblema della guerra sia per titolo che sound e ritmo, la voce è oscura e batteria e basso la fanno da padroni. La  track n.13 “ another dimension” è  molto dura, questa inizia con una voce parlata interrotta subito da tastiere, batteria basso e chitarre, la voce è profonda e psichedelica e ricompare la voce lirica femminile.

Questa ha un sound stupendo e commovente che ci porta su un’altra dimensione dei nostri sentimenti. Facciamo un viaggio con la penultima track dell’album la n.14 “ great voyage” che  possiede un sound crudo e irrompente, caratterizzato da tastiere aggressive e riff di chitarra basso e batteria potenti e robusti.  L’album si chiude con la track n.15 “ save the earth” che è molto strana come composizione melodica perché il parlato si mischia insieme a due cantati, quello lirico femminile ed il cantato aggressivo, graffiante e profondo della voce maschile e vi è una forte profonda presenza dell’elettronica. Per concludere posso dire che è un album eccezionale ed aspettiamo impazienti il 26 gennaio.   

                                                                                                                                              DALYLAROCK

 

La musica è basata sull’armonia tra Cielo e Terra, è la coincidenza tra il disordine e la chiarezza.
(Hermann Hesse)

 

01.  Intro

02.  The beginning scene

03.  Breakout

04.  Reveal

05.  Anger

06.  The rat

07.  Plea

08.  Emanuel

09.  The truth

10.  The plan

11.  Believe

12.  The bombs

13.  Another dimension

14.  Great voyage

15.  Save the earth


Elmeri Kinnunen – guitars, vocals
Mikko Kähkönen – guitars 
Heikki Polvinen – keyboards 
Jaakko Juntunen - drums

 

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione