Bernie Mardsen

                                                                                            Big Boy Blue (2017 reissue)

                                                                                           Talking Elephant Records.

                                                                                           www.berniemarsden.com

 

 

Bernie Marsden - Big Boy Blue (2017 reissue) Direttamente dal lontano 2003, torna sugli scaffali Big Boy Blue, lavoro discografico targato Bernie Marsden e pubblicato da Talking Elephant Records. Inglese, classe 1951, Marsden vanta collaborazioni tra le più disparate, in particolare UFO e Whitesnake. Vanta anche grandi rifiuti: la band Wings capeggiata da Paul McCartney rifiutata nel 1978. Da sempre amante del blues, pubblica a proprio nome ben 9 album (l’ultimo, Shine, è datato 2014). Big Boy Blue è il quinto in ordine cronologico. 7 album con gli Whitesnake, con i quali ha sfornato successi come Fool For Your Love e Here I Go Again. A coadiuvarlo nell’incisione dell’album troviamo Andy Pyle e David Levy alla batteria, Henry Spinetti alla chitarra, Phil Wiggins e Don Airey alle tastiere, Josh Phillips e Nigel Neill al piano, Andy Hamilton al sax, Matt Winch alla tromba e, al microfono, Geraint Watkins, Marsha Raven e Michael Roach.

Dopo Burn Your Bridges, divertente intro di un minuto e mezzo il cui tema è suonato con l’armonica, si entra nel pieno del disco con Working for the C.S.A.. Rimandi al primo Robben Ford (quello di Politician e Talk to Your Daughter, per intenderci) e struttura tipicamente blues con alternanza di I, IV e V grado in La. Atmosfere decisamente blues in stile Chicago in Man or Mouse, che sembra quasi tratta dalla colonna sonora di un ipotetico terzo film della saga “Blues Brothers”: influenze derivate da BB King, Robert Johnson, Eric Clapton trovano libero sfogo a partire dal minuto 1:42. Sicuramente una delle tracce meglio riuscite dell’album. Sonorità più country in Dream On: slide a volontà e sound country/blues in perfetto stile Creedence Clearwater Revival ma, almeno a livello canoro, con richiami ad Aretha Franklin (Marsha Raven assolutamente fenomenale).

Più moderna e la bella Memphis di stampo più funk: brano strumentale il cui tema principale è suonato dalla chitarra di Marsden evidenziando una cura del suono incredibile, abbinata ad un gusto incredibile.. la qualità e l’utilizzo dei bending ne sono una prova tangibilissima. Armonizzazioni, solo di sax e solo di chitarra espressivo e non invasivo fanno di questa traccia quella, a mio avviso, meglio riuscita. Bellissima anche Place in my Heart, cantata sempre da Marsha Raven. Marsden in versione Gary Moore part-time dato che la chitarra non è molto presente (se non all’inizio), ma le sonorità rimandano decisamente a Still Got the Blues. Un disco non per tutti: gli amanti del blues classico troveranno alcuni elementi interessanti, gli amanti dei generi più “contaminati” (fusion, acid jazz…) troveranno altri elementi degni di nota. I fan degli Whitesnake si chiederanno “Ma è davvero Marsden?”, mentre tutti gli altri, in particolare i non amanti del blues, spegneranno il lettore al secondo minuto di ascolto… perché il disco non è puramente blues, ma di blues ce n’è davvero tanto

Stefano Pavone

01.  Burn Your Bridges                     

02.  Working With The CSA             

03.  Man Or Mouse                

04.  Dream On            

05.  Downhome Blues           

06.  Lady Friend                    

07.  Memphis              

08.  Funny People                  

09.  Loved Another Man                   

10.  Pick It Up            

11.  Do It If You Wanna                   

12.  Place In My Heart                      

13.  Tone Down

 

Andy Pyle, David Levy - bass

Henry Spinetti - drums

Bernie Marsden ‎– guitar

Phil Wiggins - harmonica

Don Airey, Josh Phillips, Nigel Neill - keyboards

Geraint Watkins - piano

Andy Hamilton - saxophone

Bernie Marsden, Geraint Watkins, Marsha Raven, Michael Roach - vocals

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione