The Match

                                                                                                  Just Burn

                                                                                                  Musiraiser

                                                                                                  www.facebook.com/thematchfirestartersdept

 

 

 

Praxis rage Against the machine Possessed Primus e Red hot chili peppers ,questo è il connubio mostruoso a cui mi sono riferito per in quadrarei The Match. Duo proveniente dalle lande piemontesi dedito ad una sorta di groove metal funk il tutto condito da suoni ruvidi ruvidissimi con basso che ti sega i timpani e la batteria  che martella come un ossessa con inserti nemmeno troppo velati di un elettronica  al servizio dell’effettistica  ma non solo. Questo è in soldoni quello che fanno i The Match  che nulla concedono a facili addomesticamenti melodici ma laddove il funk potrebbe essere inteso come na cosa ballabile qui non è dato farlo se non con una sorta di headbanging forsennato da staccarsi la testa dal collo

Il disco “Just burn” sembra  per niente prodotto ,ed i suoni escono nudi crudi e devastanti cosi come sono concepiti il basso distorto fino alla saturazione (dinuzzo Francesco non è uno sfigato basso N.D.R.) emerge prepotente la presenza di Les Claypool (Primus) tanto che (lo dico senza tema di esagerare),i The Match potrebbero essere considerati come i Primus italiani .Ascoltate  per esempio di ciò “K22” troverete le stesse tematiche allucinate della band di Claypool mentre “Shinobu”per il suo inizio percussivo è forse il brano portante del dischetto .La nostra nazione si arricchisce ancor di più di band interessantied assien al do di bassisti dei Deltabeat(questi però progressive) danno a noi la possibilità di ascoltare qualcosa di originale e come già detto allucinato e stralunato aggiungo .Nell’ultima traccia del disco “Neh” che la bonus track se lasciate scorrere il cursore del media player potrete ascoltare una ghost track ma  è più una sorta di divertissment niente di più. Se volete qualcosa di distruttivo ma non necessariamente metal i The Match fanno per voi . 

Stefano Bonelli 

 

01.  Beast

02.  Firestarters

03.  Aflame

04.  K-22 

05.  Danger 

06.  Shinobu  

07.  Earthz 

08.  San Francisco 

09.  Neh (Bonus Track)

 

Francesco “The GrooVster” Gallo – vocals bass

Raphael Saini – drums

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione