Van Der Graaf Generator Do Not Disturb

Written by Super User on . Posted in Rock progressive

 

                                                                                                    Van Der Graaf Generator 

                                                                                                    Do not disturb 

                                                                                                    Esoteric Recordings 

                                                                                                    www.vandergraafgenerator.co.uk 

 

 

 

Quando ho ascoltato questo lavoro, non ho creduto che fosse la stessa band che aveva partorito un capolavoro come “Pawn Heatrs” nel 1972. E' pur vero che negli anni si può perdere smalto, mordente, slancio, ma le idee, no, una band di questo calibro può e deve reinventarsi, sperimentare, osare. Qui non c'è niente, dico niente di tutto questo, e lo dico con rabbia, proprio perchè conscio dei fasti dei seventies. Già il fatto di essere penalizzati dall'assenza dei meravigliosi squarci sonori della ancia, anzi delle doppie ance di David Jackson ha il suo peso, ma qui si è di fronte ad un album di un piattume a dir poco disarmante. Noioso in modo assolutamente mortale, questo album spinge l'ascoltatore a premere il pulsante sulla modalità “ascolto veloce” nella speranza che un qualcosa di nuovo, di “violento” possa far sussultare i nostri timpani. Non mi voglio soffermare neppure su ogni singolo brano, dico solo una cosa, se siete in cerca dei VDGG, scordateveli.

Questo è davvero il canto del cigno di una delle band che ha fatto grande il Prog, e forse il titolo, “Do not disturb”, sta a significare proprio questo, “lasciateci morire in pace” (artisticamente, ovvio). 

Giovanni Turco 

 

01.  Aloft

02.  Alfa Berlina

03.  Room 1210

04.  Forever Falling

05.  Shikata Ga Nai

06.  (Oh no I must have said) yes

07.  Brought to book

08.  Almost the words

09.  Go

 

Peter Hammill - guitar, keyboards, vocals,

Hugh Banton - organ, bass, accordion

Guy Evans - drums, percussions

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione