Alphawave Alphawave

Written by Super User on . Posted in Demo

 

                                                                                  Alphawave

                                                                                  Alphawave

                                                                                  Autoprodotto

                                                                                  www.alphawave.it

 

 

 

L’esperienza degli Alphawave intraprendente band nostrana arriva alla fusione di elementi provenienti da altre band , quindi ci troviamo di fronte a musicisti non di primo pelo ma è evidente che Antonello Brunetti, Fabio Vitale, Davide Miccinilli e Michele Marchesano, mettono la propria acquisizione musicale al servizio di questo nuovo progetto.

La musica che la band esegue possiamo tranquillamente definirla come un rock  di stampo italiano anche se cantato interamente in inglese, cosa che favorisce anche una distribuzione oltre i patrii confini.

Per altro le composizioni ed il modo in ui sono state scritte  contribuiscono affinchè chi ascolta si senta a proprio agio con una musica che certamente è rock , ma essendo molto varia ed accomuniate da un piacevole sound permettono al critico di turno e all’ascoltatore eventuale di rimanere “piacevolemte “ colpito dall’atmosfera che si viene a creare durante l’ascolto .

Senza il denominatore comune è la varietà dei pezzi e si percepisce perfettamente la conoscenza musicale che possiede il gruppo degli Alphawave, che addirittura nel psichedelico floydiano in 

Man From Mars per via dei melliflui suoni che scaturiscono sia dalla chitarra che dalla vocalità intensa.In Illusion (of Myself) il richiamo dei Guns’n’ Roses è palese non foss’altro che l’intro della chitarra ricalca quasi l’intro di Sweet Child o mine, ( chissà quante volte  l’avranno ascoltata e suonata ).

Testualmente  l’ep in questione è da considerarsi come una sorta di concept che coinvolge la persona , in pratica ognuno di noi ha il suo percorso più o meno difficile ma finalmente la difficoltà lascia il posto ad una vita serena .

Davvero faccio i miei più vivi complimenti a questa band che ha saputo nel breve spazio di 5 solie canzoni esprimere il meglio di se in questo momento contingente , perché pensiamo che questo sia solamente un passo evolutivo della loro carriera che auguro il più fulgida possibile .

 

Stefano Bonelli

 

 

01.  Away from me

02.  Illusions (of myself)

03.  Now i realize

04.  Another suitcase

05.  Man from mars

 

Antonello Brunetti – vocals,guitar

Fabio Vitale - electric guitar

Davide Miccinilli - drums

Michele Marchesano - bass

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione