Phobos Preacher Asfixia

Written by Super User on . Posted in Estremo

 

                                                        Phobos Preacher

                                                        Asfixia

                                                        Art Gates Records

                                                        www.facebook.com/phobospreacher

 

 

Secondo album dopo l’esordio del 2013 per questa band spagnola di metallo estremo. Il disco è uscito a dicembre 2015 in Spagna, mentre nel resto d’Europa ha visto la luce nera a gennaio 2016. Si tratta di Black Metal intessuto di Thrash; la base Black è preponderante ma comunque esprimente un suono pulito. Non vi sono effetti tecnologici, né enfatizzazioni ridondanti, ma solo una bella serie di riff, una batteria limpida e una lineare voce gutturale. Il risultato della produzione è ottimo, non virtuosistico, però ineccepibile. Suono non freddo anche se la tecnica è precisa e puntuale (qualche punto d’assolo forse non perfettamente eseguito). Buona solidità di base.

Tutti brani brevi, solo due superano i 4 minuti. L’album si apre con un intro strumentale depistante in quanto fa pensare ad un genere industrial-prog, invece il Black entra subito in scena con una ferocia posta strettamente dentro l’alveo tradizionale del genere; infatti la title track “Asfixia” è realmente asfissiante con il suo cavernoso growling rotolante, accoppiato ad uno screaming parallelo che appare di tanto in tanto. Buona partenza, ma niente di straordinario pur intravedendo una certa maturità stilistica. Si alza il livello con “Mi Realidad” che, meno veloce, si basa su di una cadenza da headbanging di massa;  l’assolo riesce a dare elettricità aggiunta. Finalmente arriva il vero arrembaggio; “PALABRA DE DIOS” ha un inizio fulminante e la ritmica associata di vocalizzazioni cadenzate si fa incalzante, a ciò segue un rallentamento sulfureo; uno dei pezzi più gustosi, grazie anche ai bei riff cesellati. Tra i brani minori va però dato un buon rilievo a “Ultimo Suspiro” per l’efficace cattiveria che trasuda e per alcuni passaggi interessanti rovinati da un cantato un po’ scontato e da un assolo non sempre ben tarato. Minore anche, ma sempre interessante, “Rencor”, che fa venire in mente i nostrani Necrodeath. Sicuramente il chitarrismo ritmico e il songwriting appaiono ispiratissimi, meno valido quello solistico, anche se in alcuni istanti si hanno sorprese come nella stupenda  “SOLUCION? ESTERMINIO”, forse la più bella idea compositiva dell’album. E come in “POSTRADO”, davvero piccola gemma. Ma nessuna critica può essere fatta nemmeno all’assolo di “Exodo”. Alcune volte si incappa in un alternarsi di idee standard e di atteggiamenti creativamente superiori che non fanno decidere se, per esempio, “Prisiòn en Vida” e Hundidos” siano tra le tracce migliori o o no.Ospite Beleth, cantante dei compaesani Noctem, nella traccia title-track bonus. Non migliorata né peggiorata con il suo intervento.

La copertina non rappresenta al meglio la band, troppo buffa e fumettistica rispetto all’ambientazione piuttosto seria della musicalità espressa. Il cantato è in lingua madre e funziona senza alcun difetto. Un lavoro ben tarato. Non vi sono forzature, bensì un equilibrio stilistico sempre funzionale e intrigante. L’atmosfera è cupa ma accessibile, con alcuni istanti di apertura sonora che può piacere anche ai non appassionati del genere e non parlo solo del brano acustico strumentale sopra citato, ma di varie soluzioni interne ai brani, legate al bell’uso delle chitarre che rimangono sempre superiori al cantato. Questo disco non è “il” capolavoro, ma una bella avventura di metal puro.

Roberto Sky latini

01.Nervous

02.Asfixia

03.Mi Realidad

04.Palabra de Dios

05.Ultimo suspiro

06.Soluciòn? Exterminio

07.Rencor

08.Sentencia

09.Postrado

10.Prisiòn en vida

11.Hundidos

12.Exodo

13.Egoismo

14.Asfixia feat. Beleth (bonus track)

Dany Carmona – vocals

Diego Lopez – guitars

Tatìn – guitars

Herrero – bass

Adrian bayona – drums

   

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione