RPWL The Man and the journey

Written by Super User on . Posted in Rock progressive

 

                                                                                                        RPWL

                                                                                                       The Man and the journey

                                                                                                       Gentle art of music

                                                                                                       www.rpwl.ne 

 

 

Amanti dei Pink Floyd unitevi !!!!

 Tra innumerevoli tributi ai Pink Floyd ci arriva tra le mani questo dei tedeschi RPWL noto gruppo art rock progressive con diversi anni di carriera sulle spalle(circa 20), ed altrettanti dischi pubblicati  .Il gruppo di Yogi Lang fa una scelta trasversale andando a pescare nel periodo meno commerciale ma forse più affascinante della musica del fluido rosa ,ovvero quello psichedelico che comprende il primo periodo con dischi quali “The piper at the gates of dawn”, “A Saucerful of secrets”  e “Ummagumma”(insuperato doppio album che ancora  oggi regala emozioni psichedeliche).

Gli Rpwl però vanno anche oltre andando a pescare perfino materiale da una delle colonne sonore più strane ed introverse di un film che personalmente non ho mai visto e credo che in molti possano  dire lo stesso ,parliamo del film More risalente al 1969 che assieme ad Obscured by Clouds” sono le due colonne sonore che il gruppo di Water e Gilmour abbia realizzato senza  escludere nemmeno quella di Zabrisky Point di Michelangelo Antonioni .“The Man and the journey” questo è il titolo del disco ,rivisita dal vivo questo materiale andando  a  riprendere il concept dello show originale che i Pink Floyd non realizzarono mai  a livello ufficiale ,ma che  eseguirono solo dal vivo.

Il gruppo tedesco realizza questo cd/dvd,e lo fa con strumentazione fatta di oscillatori e tastiere ma anche chitarre e tutto il resto dell’ambaradan ,riuscendo  anche a ricostruire i suoni degli stessi Floyd con un realismo che rasenta la perfezione. IL progetto prevede un esibizione live ed il concerto viene registrato presso il “De Cacaofabriek ad Helmond il tutto filmato da Meriam Verleji e John Veis .Divertente il dvd  quando ad un certo punto Yogy Lang il cantante  si infila  i guanti e comincia ad armeggiare con attrezzi da lavoro vari creando un insieme di rumori atti a ricreare l’atmosfera  tipica di una fabbrica  o di un officina , mentre dal vidiwall vengono proiettate immagini di un treno  a vapore che passa a tutta velocità.

Per rendere al massimo l’effetto della suggestività psichedelica , il regista ha pensato ad un parco luci non troppo effervescenti ed anzi le  immagini sono si  oscure  e a volte inquietanti (quando sopratutto la musica viene accompagnati dai filmati che come concettualità ricordano non poco The Wall,) malgrado questa oscurità il tutto viene gestito perfettamente pur non essendo le luci particolarmente colorate ed anzi mantengono un illuminazione quasi da musica  da camera .L’atmosfera che si crea  in tutto ciò non può che essere suggestiva e incredibilmente coinvolgente e la bravura della band contribuisce a rendere affascinante il concerto .

Musicalmente il livello è davvero alto e la produzione  fa si che le canzoni del secolo scorso che risalgono ai primissimi anni 70 ed anche prima , risultino incredibilmente moderne ed alcuni ritocchi che la band ha effettuato non infastidiscono minimamente al risultato finale.Questo degli Rpwl è dvd da guardare tutto d’un fiato ed anche se siete poco avvezzi a certe sonorità (invero a volte ostiche persino a chi invece abituato lo è),e se vi abbandonate gli Rpwl vi faranno viaggiare senza bisogno di assumere droghe e questo  è un mio consiglio ascoltate il disco in cuffia avrete un risultato migliore . 

Stefano Bonelli   

 

The Man:

01.  Daybreak, Pt. I 

02.  Work 

03.  Afternoon 

04.  Doing It 

05.  Sleep 

06.  Nightmare

07.  Daybreak Part II  

The Journey: 

01.  The Beginning  

02.  Beset By Creatures Of The Deep

03.  The Narrow Way 

04.  The Pink Jungle  

05.  The Labyrinths Of Auximines 

06.  Behold The Temple Of Light 

07.  The End Of The Beginning 

 

Yogi Lang – vocals and keyboards

Kalle Wallner - guitar

Marc Turiaux - drums

Markus Jehle keyboards and piano

Werner Taus – bass

 

 

FOLLOW US

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione